Pelle grassa: come riconoscerla e quali prodotti usare

Pelle grassa: come riconoscerla e quali prodotti usare

La pelle grassa è uno dei tipi di pelle più diffusi: crea qualche problema ma dà grandi soddisfazioni! In questa breve guida scoprirai quali sono le caratteristiche e le cause della pelle oleosa e troverai consigli e suggerimenti di k beauty per combattere lucidità, sebo in eccesso e imperfezioni.

Cos’è la pelle grassa?

Tutti, in realtà, abbiamo la pelle ricoperta di sebo. Si tratta di una sostanza oleosa che viene prodotta dalle ghiandole sebacee che si trovano al di sotto dei pori e ha la funzione di mantenere la pelle idratata ed elastica. Quando, però, le ghiandole sebacee producono sebo in maniera eccessiva, la pelle diventa grassa: appare costantemente lucida ed è unta quando la tocchiamo con le dita. La pelle grassa può essere causata da svariati fattori sia interni che esterni. 

Cause della pelle grassa

Può essere semplicemente un fattore genetico e quindi una caratteristica che ci portiamo dalla nascita. In altri casi, la pelle oleosa può essere dovuta a un’eccessiva pulizia ed esfoliazione del viso. Quando eliminiamo troppo olio dalle pelle, le ghiandole sebacee entrano in allarme e producono ancora più olio per compensare la perdita. 

Anche i pori dilatati, causati dall’età, dagli ormoni o dalle fluttuazioni di peso, tendono a produrre più sebo. Un’altra causa rilevante è l’alimentazione, una dieta squilibrata ricca di cibi fritti e di zuccheri raffinati potrebbe, infatti, portare a una pelle untuosa. Infine, anche il clima può essere una causa scatenante. La pelle tende a essere più grassa nelle zone in cui il clima è più caldo e umido e, in generale, un po’ tutti in estate possiamo notare più untuosità sulla pelle. 

Come riconoscere la pelle grassa

Ci sono alcuni segnali che possono aiutarti a capire se la tua pelle è grassa.

  • La tua pelle è costantemente lucida e hai bisogno di tamponare il sebo in eccesso più volte al giorno.
  • La tua pelle è unta dopo una o due ore dalla detersione e di solito appare lucida nel pomeriggio.
  • Le aree più grasse del tuo viso presentano punti neri, brufoli o altri tipi di eruzioni cutanee.
  • I pori sono visibilmente dilatati, in particolare su naso, mento e fronte (zona T).
  • Il trucco non dura a lungo e sembra “scivolare via” dal viso.

Routine e consigli per pelle grassa

In Corea dove vige la religione di una pelle perfetta e senza imperfezioni, la pelle grassa è considerata particolarmente antiestetica e tutte le case cosmetiche si impegnano a formulare prodotti efficaci contro lucidità e brufoli.  In particolare, i giovani con questo tipo di pelle sono molto attenti e amano prodotti delicati che sappiano gestire l’eccesso di sebo e donare un effetto luminoso che non deve essere assolutamente lucido!

Per questo, la cosmesi coreana biologica, con i suoi prodotti privi di ingredienti aggressivi e molto attenta nel rispettare l’ecosistema naturale della pelle, può essere di grande aiuto nel tenere sotto controllo la produzione di sebo. Vediamo come puoi prenderti cura al meglio della tua pelle grassa. 

1. Usa un detergente a base oleosa. Contrariamente a quello che si pensa, utilizzare un detergente a base di olio è particolarmente indicato per la pelle grassa perché aiuta a rimuovere tutte le impurità a base di olio, come appunto il sebo. I detergenti a base oleosa rimuovono l’eccesso di sebo per affinità rispettando l’equilibrio della pelle grassa, rispettandone la barriera  idrolipidica e pulendo in profondità senza aggredire. Inoltre, usati con costanza aiutano a regolare la produzione di sebo e rendono l’incarnato più luminoso e senza arrossamenti.

2. L’importanza del tonico viso. I tonici viso sono il prodotto migliore per la pelle grassa perché aiutano a preparare e a bilanciare la pelle dopo la pulizia. Inoltre, aiutano a rimuovere eventuali residui, che possono causare sfoghi, e a ridurre i pori dilatati. I tonici viso di k beauty sono sempre delicati, con basi robuste di aloe vera o tea tree per idratare e proteggere la pelle. Spesso nelle formulazioni troviamo alfaidrossiacidi  e l’alcol biologico da biomasse che aiutano a definire e a tenere puliti i pori.  Con la scelta di questi prodotti, lo step del tonico sarà fondamentale per nutrire e rinnovare la tua pelle. 

3. Esfoliare regolarmente. L’esfoliazione è perfetta per rimuovere le cellule morte della pelle, purificare i pori ostruiti e rendere la pelle più liscia. Il miglior ingrediente esfoliante per la pelle grassa è l’acido salicilico (BHA) perché riesce a penetrare più facilmente attraverso l’olio. La beauty routine coreana prevede un’esfoliazione delicata 2-3 volte a settimana da preferire a un’esfoliazione più aggressiva una volta ogni più settimane perché è più efficace e aiuta mantenere la pelle più sana.

4. Idrata con texture leggere. Il fatto che la pelle grassa tenda a lucidarsi non significa che sia idratata. Capita molto spesso che pelle asfittica o disidratata tenda a produrre più sebo proprio nel tentativo di proteggersi. Questo perché una barriera idrolipidica rovinata espone la pelle a batteri e ossidazione. È importante quindi curare particolarmente l’idratazione della pelle grassa. Opta per un siero dalla texture leggera o una crema in gel con un ottimo umettante, come l’acido ialuronico (contiene 1000 volte il suo peso in acqua), per mantenere la pelle idratata ed equilibrata.

5. Rimuovi l’eccesso di sebo. Utilizzare regolarmente prodotti sebo-assorbenti è considerato uno step facoltativo, ma può rivelarsi molto utile per la pelle grassa. Le maschere in argilla sono perfette per assorbire l’eccesso di sebo e per riequilibrare la pelle.

Gli ingredeinti amici della pelle grassa

In generale, la pelle grassa dovrebbe evitare prodotti in forma solida, come saponette, e che contengono ingredienti troppo emollienti perché possono bloccare i pori e rendere la pelle untuosa.

La cosmesi coreana propone molti ingredienti tipici dell’emisfero orientale che sono ideali per  lenire, levigare e idratare la pelle grassa.
Si parte con l’ingrediente che più è stato portato alla ribalta dalla k beauty: stiamo parlando della  bava di lumaca. Questo principio attivo è fortemente riparatore e aiuta la pelle a guarire dalle cicatrici da brufolo, inoltre è moderatamente idratante e non sovraccarica la pelle grassa. Poi abbiamo il tè verde, la camelia sinensis che è coltivata in maniera estensiva in Corea e l’aloe vera

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Ilaria

Ilaria

Sono una professionista digitale dal cuore analogico. La passione per la cosmesi coreana mi ha spinta a diventare imprenditrice, blogger, vlogger e chi più ne ha più ne metta...dove mi porterà alla fine non ne ho ancora idea!

Lascia un commento

Articolo Correlati