Come fare beauty decluttering

Come fare beauty decluttering in 4 step

Scopriamo insieme come la beauty routine perfetta è anche questione di organizzazione e di ordine oltre che di scelta dei prodotti giusti.

Avete presente quando vi viene in mente qualcosa da usare per completare il make up o per farvi una coccola di skincare, siete sicure di avere il prodotto giusto da qualche parte, ma non lo trovate? Oppure, vi è capitato di tornare da un giro di shopping beauty e scoprire che avete acquistato un doppione? O ancora arrivare finalmente ad usare quel prodotto che vi eravate messo da parte per un momento speciale e scoprire che è scaduto?
Se la risposta è sì ad almeno una delle domande è proprio arrivato il momento di fare beauty decluttering!

Eccovi alcuni tips per affrontare il riordino dei vostri cosmetici con facilità ed efficacia. E arrivate sino in fondo per scoprire come seguire una perfetta beauty routine coreana, essere eco sostenibili, risparmiare ed avere un viso sempre curato.

Cos'è il decluttering

Il decluttering è l’arte, sì si tratta proprio di un’arte, di liberare spazio fisico per espandere il proprio spazio energetico. Ordinare i propri cassetti, liberarsi di quegli oggetti superflui e inutili che spesso hanno anche un carico emotivo, per fare spazio al nuovo e rendersi disponibili ad accogliere novità e miglioramenti.
La profetessa di questo metodo è Marie Kondo, scrittrice giapponese che con il suo “Il magico potere del riordino”, ha venduto 3 milioni di libri, è stata tradotta in 30 lingue ed ha migliorato la vita di moltissime persone.

STEP 1 Verificare le date di scadenza

Il beauty decluttering inizia dalla fondamentale operazione di verifica della data di scadenza dei prodotti: lo so molte di noi non ci pensano e la prima volta che ho fatto la verifica ho avuto davvero delle sorprese!
I prodotti cosmetici hanno due differenti date di scadenza da considerare: la prima è quella del prodotto integro. Obbligatoriamente deve essere impressa sulla confezione sia che si tratti di regular size che MINI che campioni. Fate attenzione ai campioni che sono stati confezionati manualmente, che magari avete ricevuto da un’amica, perché non riportando la data di scadenza vi possono trarre in inganno. Se non riuscite a ricordare da quanto tempo li avete, buttateli senza remore. Chi ha la pelle sensibile o è soggetta ad allergie dovrebbe stare ancora più attenta e non usare mai quei pirottini omaggio con le simpatiche etichette scritte a mano che non riportano né gli ingredienti né la scadenza perché non potete sapere da quanto tempo sono stati fatti e che cosa contengono.

La seconda data di scadenza è quella dall’apertura del prodotto, il cosiddetto PAO che sui cosmetici è indicato con un numero vicino al simbolo del barattolino aperto. Nei prodotti biologici è normalmente dai 6 agli 8 mesi massimo e visto che non contengono conservanti chimici, è davvero imprudente utilizzarli dopo un periodo più lungo.

STEP 2 Valutate i prodotti non usati

Mentre può essere facile riordinare e buttare tutti i campioni o le MINI size scadute, quando nel nostro armadietto (in fondo generalmente) troviamo le confezioni mai usate entrano in gioco un po’ di sensi di colpa. Eh sì perché quei prodotti li abbiamo comprati e ci dispiace buttarli.
Qui entra il gioco la filosofia giapponese del beauty decluttering: se un prodotto non lo abbiamo usato sinora c’è una ragione, la stessa che farà in modo che non lo useremo mai. Magari l’odore non ci è piaciuto, o non ha trovato posto nella nostra routine, o non siamo rimaste contente della sua performance.
Insomma, quale che sia la ragione, se non lo abbiamo usato per molto tempo, non lo useremo più per cui tanto vale regalarlo, riciclarlo o buttarlo. 

STEP 3 Regalate i prodotti non usati

Se un prodotto non vi ha fatto felici non è detto che non possa fare felice qualcun altro. Avrete sicuramente un’amica a cui volete far provare qualcosa ed è un bel gesto di cura e attenzione regalare un prodotto di cosmesi. Magari potrebbe dare l’avvio a dei momenti speciali di scambio. Le beauty addict già sanno di cosa parlo e mi è capitato di partecipare a delle cene dove ci si scambiava trucchi e prodotti. In alcune community ci sono anche degli spazi riservati dove poter rivendere o scambiare gli acquisti sbagliati o d’impulso. Insomma tutti modi anche divertenti di fare beauty decluttering.

STEP 4 Riciclate le confezioni

Se non siete  riuscite a finire un prodotto ed è lì da un bel po’,e allora può essere utile buttare il contenuto e riciclare la confezione. L’esempio principe è quello degli erogatori spray dove si può travasare un tonico liquido da applicare come mist. Mi capita spesso di farlo perché sono una maniaca dei tonici coreani, la loro idratazione leggera ma profonda mi piace molto e tendo ad applicarli più volte al giorno. Così riciclo tutte le confezioni spray per disseminarle nelle borse con un po’ di tonico.

Altro esempio è quello di riciclare le confezioni più piccole, magari quei vasetti da 20 grammi che ospitavano un balsamo labbra, per fare una confezione da viaggio della nostra crema preferita. Qui l’accortezza è di usare sempre la spatola per non contaminare il prodotto con le mani.

Oltre il decluttering

Ok, avete seguito tutti i consigli e avete il vostro bagno in perfetto ordine. Tutto il superfluo è stato eliminato, avete perfetta contezza di ciò che possedete e dopo la fatica che avete fatto, guardando il sacco dei rifiuti, vi starete chiedendo: e ora? Come fare per non ritrovarmi tra poco a dover rifare beauty decluttering?

E’ molto più facile di quello che pensiate: basta imparare la lezione.
ecco come

Siate oneste con voi stesse

Sviluppate la consapevolezza di quello che usate, di quello che vi fa bene e di ciò che è inutile. Essere passate attraverso l’esperienza del beauty decluterring e quindi di buttare campioni o prodotti che non avete usato vi avrà di sicuro insegnato ad essere meno compulsive e a non accumulare quello che non usate.

Comprate solo quello che serve

Sconti imperdibili, promozioni irrinunciabili, prodotti miracolosi…Volete sapere qual è il modo migliore per risparmiare ed avere una routine che funziona?
Comprare solo quello che vi serve e quando vi serve.
Evitate di fare shopping beauty con molto anticipo, comprare in inverno i cosmetici per l’estate non è un buon affare. I cosmetici biologici hanno una scadenza più ravvicinata rispetto a quelli chimici, per cui rischiate di far invecchiare il prodotto sullo scaffale del bagno e credetemi, non migliorano come il vino!
Poi il largo anticipo magari vi toglie l’opportunità di sperimentare l’ultimissimo cosmetico appena uscito. Questo è particolarmente vero per la cosmesi coreana che è un continuo sfornare prodotti nuovi e sempre più performanti. I brand coreani sono costantemente al lavoro per proporre nuove formule o migliorare quelle esistenti, per cui perché privarsi dell’opportunità di provare il nuovo comprando con largo anticipo?

Nel dubbio, chiedete un consiglio

Se siete incerte su un cambio di routine o sull’introduzione di un nuovo prodotto, chiedete un consiglio. Chiedete ad un’amica, usate la community del Cosmesi coreana BIO Master Group.

Per quanto mi riguarda, potete sempre chiedermi un consiglio attraverso il form in home page oppure sperimentare il servizio personalizzato in cui avremo l’opportunità di conoscerci.

Vi aspetto!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Ilaria

Ilaria

Sono una professionista digitale dal cuore analogico. La passione per la cosmesi coreana mi ha spinta a diventare imprenditrice, blogger, vlogger e chi più ne ha più ne metta...dove mi porterà alla fine non ne ho ancora idea!

Lascia un commento

Articolo Correlati