Detergere il viso: i segreti della korean beauty per una pelle pulita e luminosa

Detergere il viso: i segreti della korean beauty per una pelle pulita e luminosa

Prevenire è meglio che riparare. L’aspetto più innovativo della cosmesi coreana è detergere il viso a fondo. Questo è il primo step della korean routine, il rituale di bellezza che caratterizza la k beauty e che si sta diffondendo in tutto il mondo. 
Il primo passaggio, che in realtà si compone di 2 fasi (double cleansing per dirlo come gli anglosassoni), è considerato il più importante per mantenere una pelle giovane e sana e viene religiosamente eseguito dalle donne coreane.

Il rito del double cleansing nella korean beauty routine

Il rito della pulizia è particolarmente accurato e si articola in due fasi: la prima è detergere il viso con un prodotto oleoso un cleansing oil o un balm, poi si passa ad un detergente a base di acqua.
Il primo step consiste nell’applicare sul viso asciutto a mani asciutte il cleansing oil per rimuovere il trucco, lo schermo solare SPF, lo smog e il sebo. Nella seconda fase si passa ad un detergente a base di acqua, ad esempio una mousse o una cleansing cream, per rifinire los tep precedente ed eliminare le cellule morte, il sudore e le polveri sottili.

Prevenire è meglio che riparare, pulire la pelle è il primo gesto per prevenire invecchiamento e inestetismi.

L’importanza della pulizia

Ma perché il double cleansing è così importante e non basta semplicemente lavarsi il viso?
Vi ricordate una delle prime lezioni di scienze a scuola? Acqua e olio non si mischiano e di conseguenza quello che viene rimosso da un prodotto a base oleosa non può essere rimosso da un prodotto a base acqua, e viceversa. Ergo è necessario effettuarli entrambi.
Il trucco – e specialmente il mascara -, lo schermo solare, le creme idratanti e lo smog sono a base grassa. Il sudore, le cellule morte e le plveri sottili che si depositano sulla pelle provenienti dall’ambiente esterno, sono invece rimosse da un detergente a base acqua.
I due passaggi servono ad agire in maniera efficace in entrambe le situazioni, garantendo un risultato ottimale.

Quali sono gli effetti di una cattiva pulizia?

Gli effetti di una cattiva pulizia possono essere: un colorito spento, tendente al giallognolo o grigiastro a seconda della tonalità della vostra pelle. O anche l’insorgenza di brufoli e punti neri perché il sebo in eccesso si deposita nei pori ostruendoli.
Vi siete mai chiesti cos’è un punto nero?
È semplicemente un eccesso di cellule morte e sebo che ostruiscono i pori e si ossidano al contatto con l’aria assumendo il caratteristico colore nero.
Un viso dall’aspetto fresco e giovane si può ottenere partendo da un’ottima pulizia che non solo rimuove le impurità ma prepara la pelle a ricevere i benefici di sieri e idratanti.

La detersione sera e soprattutto mattina

Una scoperta che ho fatto esplorando le innumerevoli risorse della cosmesi coreana è che la pulizia è importante tanto la sera prima di andare a dormire quanto la mattina. Pensavo che una  volta struccato il viso la sera, la mattina dopo bastasse idratare, truccare e via. Errore: durante la notte, quando i processi rigenerativi della pelle sono particolarmente attivi, vengono espulse tossine e cellule morte che si ritrovano al mattino ben depositate sul viso. È importante quindi eseguire il double cleansing per eliminare queste impurità evitando di stendere idratanti e trucco su quello che la pelle ha cercato di eliminare durante la notte.

Il double cleansing è consigliato anche agli uomini?

Escluso il trucco, tutto il resto delle impurità dallo smog, al sebo, alle cellule morte, al sudore non vengono rimosse in profondità dall’acqua della doccia o dalla rasatura, e costituiscono un presupposto per una carnagione spenta, irritabile ed esposta ad un invecchiamento precoce. Adottare un rituale di doppia pulizia della pelle quotidiano, può risultare maggiormente efficace per gli uomini che per le donne, già abituate a pulizia specifica.  Perché anche i signori uomini sicuramente ambiscono ad una pelle sana e giovanile e ad un viso più fresco e luminoso.

Come scegliere i prodotti

Il primo punto in assoluto è evitare agenti allergenici, i profumi sintetici, i parabeni o prodotti troppo alcalini che rimuovono il film protettivo della pelle e la portano a reagire in modo difensivo producendo più sebo. Questo è tanto più vero per chi ha la pelle a tendenza grassa che deve essere trattata nel modo più delicato possibile e per chi ha la pelle sensibile.
Durante la routine in cui vi dedicherete a detergere il viso a fondo, via libera dunque a formulazioni biologiche e super naturali con l’assortimento selezionato da The K Beauty.
Buona beauty routine coreana, ecco a voi i migliori prodotti per ciascuno step:

PRIMO STEP

I cleansing oil sono un prodotto trasversale che non è formulato in relazione al tipo di pelle. Di conseguenza la scelta del migliore cleansing oil per la nostra pelle dipende da fattori molto personali quali la gradevolezza del sentore, la dimensione del prodotto, il suo prezzo e l’apprezzare una texture più leggera piuttosto che una più viscosa. Eccovi una carrellata dei cleansing oil biologici in assortimento su The K Beauty:

Natural Cleansing Oil

URANG

Natural Cleansing Oil

29,90 €

Aromatica Natural Coconut Cleansing Oil

AROMATICA

Natural Coconut Cleansing Oil

47,90 €

Huangjisoo Pure Perfect

HUANGJISOO

Pure Perfect Cleansing Oil

22,90 €

SECONDO STEP

Per lo step 2 di detersione a base acqua esiste una varietà di prodotti che vanno dalle mousse, generalmente molto confortevoli e amate dalla pelle sensibile. Poi abbiamo anche i gel o le cleansing cream: prodotti che sono erogati solidi dalla confezione e poi si montano nelle mani sino ad ottenere una bella schiuma. Infine il mercato propone le cleansing water, acque di pulizia leggere ed efficaci. Sullo step 2 le formulazioni tengono conto del tipo di pelle sebbene esistano prodotti trasversali. Il tea tree è il principio attivo preferito dalla pelle mista e grassa per le sue proprietà purificanti e lenitive, mentre la rosa è più facile incontrarla nei prodotti per pelle secca e matura. Vi lascio con una piccola selezione dei cleanser biologici di The K Beauty:

Urang Creamy Bubble Foam Cleanser 150ml

URANG

Creamy Bubble Foam CLeanser

29,90 €

Aromatica Tea Tree Balancing Foaming Cleanser

AROMATICA

Tea Tree Balancing Foaming Cleanser

23,90 €

Huangjisoo Pure Daily Anti Pollution detergente viso

HUANGJISOO

Pure Daily Anti Pollution

19,90 €

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Ilaria

Ilaria

Sono una professionista digitale dal cuore analogico. La passione per la cosmesi coreana mi ha spinta a diventare imprenditrice, blogger, vlogger e chi più ne ha più ne metta...dove mi porterà alla fine non ne ho ancora idea!

6 pensieri su “Detergere il viso: i segreti della korean beauty per una pelle pulita e luminosa

  1. […] cleansing oil , un detergente oleoso, è una classe di prodotto che la cosmesi coreana ha fatto conoscere in […]

  2. […] primo step è la pulizia del viso con un detergente oleoso o anche detto cleansing oil.A mani asciutte e con il viso asciutto si massaggia il detergente oleoso coreano per sciogliere […]

  3. […] primo step è la pulizia del viso con un detergente oleoso o anche detto cleansing oil. A mani asciutte e con il viso asciutto si massaggia il detergente oleoso coreano per sciogliere […]

  4. […] primo step è la pulizia del viso con un detergente oleoso o anche detto cleansing oil. A mani asciutte e con il viso asciutto si massaggia il detergente oleoso coreano per sciogliere […]

  5. […] una fan della cosmesi coreana e in particolare del doppio passaggio di pulizia e poiché preferisco utilizzare cosmetici green, non potevo trattenermi dal provare l’Organic […]

  6. […] una fan della cosmesi coreana e in particolare del doppio passaggio di pulizia e poiché preferisco utilizzare cosmetici green, non potevo trattenermi dal provare l’Organic […]

Lascia un commento

Articolo Correlati